You are here

2014 events

26/11/2014 (All day)

The conference aims to explore and analyse some aspects of the relevance that narratives today are commonly held to have for moral thought and deliberation, both in the context of individual and in the context of public ethics.

 

Speakers

Olivia Guaraldo, Università di Verona 

Walter Lesch, Université Catholique de Louvain

François Ost, Université Saint-Louis, Bruxelles and Université de Genève

 

Background

08/10/2014 - 14:30

Il seminario di studi su cinema e religione in occasione della XVII edizione del Festival Internazionale Religion Today  propone un percorso attraverso il cinema di animazione per mostrare la sua specifica capacità di utilizzare temi, figure, miti e simboli delle religioni. In che cosa il rapporto del cinema animato con la religione è diverso rispetto a quello che c’è tra cinema in generale e le religioni? E in che cosa si differenzia in particolare la “sospensione di incredulità”, o il “patto di credenza” stipulato dal cinema di animazione con il pubblico?

01/10/2014 - 16:00
Quando la gente pensa che il dialogo fra le religioni sia importante per il futuro dell’umanità, lo fa in genere perché ritiene che parlarsi, dialogare, intendersi sia indispensabile per cambiare in meglio la situazione. È solo dagli altri che possiamo imparare come uscire dai vicoli ciechi in cui ci siamo infilati. Solo grazie agli altri possiamo salvarci.
29/08/2014 (All day)

International Exchange on Media and Religion: Images as Religious Practices

Partecipants

16/06/2014 - 09:40

Durante la prima parte del 2014 il Centro per le scienze religiose proporrà una serie di conferenze attorno alle parole chiave dell’etica contemporanea. I relatori e le relatrici presenteranno i problemi e le difficoltà legate a quelle espressioni, ricorrenti nelle pubblicazioni di questi ultimi decenni, e che caratterizzano la riflessione etica classica e recente. Espressioni come “autonomia”, “consenso”, “uguaglianza”, “giustizia” ed altre ancora sono sulle nostre bocche e sulle nostre pagine, comunicando così le nostre intuizioni morali spontanee e talvolta ancora generiche.

26/05/2014 - 16:00

Il seminario di studio si propone come una giornata binazionale, cioè italo-svizzera, sul problema dei criteri di distribuzione degli organi, poiché i due Paesi hanno una normativa estremamente diversa al riguardo. Dal paragone e dallo scambio dei due modelli potrebbe risultare una linea di saggezza intermedia che poi potrebbe essere da noi fatta conoscere ed apprezzare (Rivista di medical humanities). 

L'adesione al seminario avviene per invito.

Interverranno:

08/05/2014 - 17:30

Il Convegno, organizzato da FBK-Centro per le Scienze religiose e da FBK-CSSR,  in collaborazione con l'Università degli Studi di Trento, mette a tema il rapporto tra religione e città, che si è configurato lungo la storia secondo modalità differenti.

Dopo l'iniziale relazione dedicata alla presenza della teologia nello spazio pubblico seguiranno contributi che dall'ambito biblico e medioevale condurranno alla concezione e alla pratica di tale rapporto nel contesto odierno comunemente ritenuto secolarizzato.

Comitato Scientifico

28/04/2014 - 14:30

Progetto “Etica, professioni e lavoro tra tradizioni e multiculturalismo”.

Il progetto, che coinvolge il Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Trento e la Fondazione Bruno Kessler – Centro per le Scienze Religiose, è finanziato dalla Fondazione Caritro.

12/03/2014 - 10:30

 

Dopo un’introduzione poetico-letteraria, volta a spiegare il titolo, e nella quale compariranno Blumenberg e un leone, il progetto della metaforologia di Blumenberg verrà messo in relazione con due pilastri del portale entro il quale tale disciplina fece la sua comparsa: il primo è la Begriffsgeschichte, la storia concettuale che si concretizzò nel Lexikon di Conze, Brunner e Koselleck, il secondo è la topica di E.R. Curtius.

11/03/2014 - 16:30

A 30 anni di distanza dalla morte il teologo Karl Rahner rimane al centro di vivaci discussioni e di profonde riflessioni. Sia che lo si legga con interesse e consonanza sia che si rinnovino nei suoi confronti le critiche che lo accompagnarono in vita (riferite, in particolare, alla cosiddetta "svolta antropologica" o all'idea di "cristiano anonimo"), non si può negare che egli svetti per statura teologica tra i pensatori dell'ultimo secolo e meriti oggi un più sereno esame.

Pages