Metodologie della deterritorializzazione

08 Settembre 2022 | 16:00 — 18:00

Seminario internazionale FBK-ISR 2022

Il concetto di decolonialità è un campo di esplorazione che sta attirando crescente attenzione nel mondo accademico e non, avendo sollevato e problematizzato tematiche di grande attualità come la questione ecologica, indigena, femminista, nera e mestiza, solo per citarne alcune.

Al suo interno, una linea di ricerca emergente si sta concentrando sulla possibile impollinazione con gli studi digitali. Questo corpus di riflessioni, metodi e tecniche, nonostante le diverse definizioni (decolonial computing, decolonial informatics, decolonial AI, ecc.), è accomunato dalla critica alla “colonialità algoritmica”: un concetto la cui lettura semiotica può illuminare il rapporto tra certe testualità materiali-discorsive, che fluiscono nello spazio apparentemente orizzontale della sfera digitale, e i meccanismi di riproduzione centro-periferia di consolidate asimmetrie di potere.

Nel contributo che qui si presenta, se da un lato si farà luce sul ruolo del linguaggio, in senso lato, come mezzo di perpetuazione coloniale nella sfera digitale, dall’altro si presenteranno alcune prospettive teorico-metodologiche in grado di de-territorializzare la ricerca in questo campo, con particolare attenzione all’esplorazione delle frontiere tecnologiche. Tale riflessione non potrà prescindere da un’introduzione avente come oggetto il dialogo tra studi religiosi e decolonialità, dalla specifica angolatura della tradizione latino-americana.

Il contributo cerca infine di sottolineare che uno sguardo policentrico e des-familiarizzante sulla realtà attuale può aiutare a far luce sui processi di significazione legati a dibattiti urgenti che hanno direttamente a che vedere con la decolonizzazione/decolonialità (come le intolleranze religiose, le rivendicazioni ambientali-territoriali, il movimento indigeno, le politiche migratorie di integrazione ed esclusione, ecc.)

 

Coordinamento scientifico
Massimo Leone, Direttore FBK-ISR

Ciclo di seminari: “La de-polarizzazione nella religione e nell’etica

 

l’evento sarà in italiano

L’evento sarà online

Per partecipare all’evento è necessario iscriversi entro le ore 12 di mercoledì 7 settembre 2022

 

***

Immagine:
Affresco di Schweitzer

Relatori

  • Laura Gherlone
    Relatore ospite
    Facoltà di Filosofia e Lettere dell’Università Cattolica Argentina di Buenos Aires
    Laura Gherlone è ricercatrice in semiotica presso il Consiglio Nazionale delle Ricerche Scientifiche e Tecnologiche (CONICET) dell’Argentina. È professoressa aggiunto aggiunta di letteratura russa presso la Facoltà di Filosofia e Lettere dell’Università Cattolica Argentina di Buenos Aires. Si è formata presso l’Università di Torino, sotto la guida del Prof. Massimo Leone, per poi addottorarsi con una tesi sul pensiero del semiologo Juri Lotman presso l’Università Sapienza di Roma e l’Università di Tartu (Estonia). Dopo un post-dottorato in Argentina dedicato al “Lotman inedito”, attualmente le sue ricerche vertono sul dialogo tra la semiotica della cultura, la riflessione latino-americana sulla decolonialità e la teoria degli affetti culturali. Infine, si interessa al campo dell’educazione in relazione alla cosiddetta decolonizzazione della conoscenza e dell’università, tema per il quale è coordinatrice dell’area di ricerca del programma internazionale “Uniservitate”, incentrato sulla metodologia dell’Apprendimento-servizio nell’accademia.

Registrazione

La registrazione a questo evento è richiesta.

Registration closed on 07/09/2022.

Contatti

Organizzatori

Avviso sulla privacy

Ai sensi e ai fini del Regolamento UE n. 2016/679 - Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR) e come descritto nell'Informativa sulla privacy per i partecipanti all'evento di FBK, si informa che l'evento potrebbe essere registrato e divulgato sui canali istituzionali della Fondazione. Per non essere ripresi o registrati, si potrà sempre disattivare la webcam e/o silenziare il microfono durante eventi virtuali oppure informare anticipatamente lo staff FBK che organizza l'evento pubblico.