UNA PUBBLICAZIONE SU BUSINESS E RELIGIONE DEL NOSTRO DOTTORANDO MATTEO CORSALINI

22 Maggio 2020

Coerentemente con la Mission di FBK-ISR, ed in particolare la dimensione ‘la religione dell’innovazione’, il presente contributo osserva come la dottrina della ‘responsabilità limitata dei soci’ – importante innovazione del diritto societario – sia non soltanto un tratto distintivo del modello giuridico della società di capitali con scopo di lucro, ma anche fonte di ampli poteri gestionali in capo all’organo amministrativo societario.

Se tali poteri ricordano i margini di discrezionalità degli enti ecclesiastici nell’amministrazione dei propri affari interni, ecco come una recente giurisprudenza CGUE, attraverso un’applicazione estensiva di esenzioni per motivi di coscienza dal diritto antidiscriminatorio europeo (generalmente riservate ad enti di tendenza) all’impresa profit, abbia inquadrato la moderna società commerciale come un nuovo attore ‘religioso’ nel mercato unico dell’Unione Europea. Alla luce di queste premesse, l’obiettivo sarà allora dimostrare come una ‘freedom of the church analysis’ dei conflitti ideologici tra datore e dipendente possa offrire un più delicato bilanciamento dei diritti in gioco in alternativa a classici strumenti di diritto antidiscriminatorio.

Il contributo è stato presentato in occasione dell’online PhD workshop organizzato dal Law and Religion Scholars Network (LARSN) presso la Oxford Brookes University – School of Law in data 20 Aprile 2020.

Il testo completo è disponibile al seguente link:
https://doi.org/10.1093/ojlr/rwaa008

In alternativa, è possibile contattare l’autore al seguente indirizzo: