Perdono: negazione o compimento della giustizia?